Gonfiore addominale in menopausa: come contrastarlo?

Come mantenere un buon stato di forma in menopausa?


La comparsa di un antiestetico gonfiore addominale in menopausa è un fenomeno tutt'altro che raro tra le donne che vivono questa particolare fase della vita, la quale, come risaputo, coincide con la perdita della fertilità.

 

C'è anzitutto da dire che la menopausa è una fase in cui l'organismo subisce dei cambiamenti piuttosto evidenti, una serie di scombussolamenti ormonali che possono comportare diversi fastidi, Quali sono, dunque, le manifestazioni più tipiche della menopausa?


Sicuramente, al primo posto bisogna citare le vampate di calore, delle manifestazioni che, fortunatamente, durano solo pochi minuti e non costituiscono un pericolo per la donna, ma che tuttavia possono raggiungere un livello di intensità tale da essere molto, molto fastidiose.


Nelle vampate di calore la donna viene interessata da sudorazione, battiti cardiaci accelerati, ed anche da un innalzamento della temperatura corporea, delle sensazioni che, ovviamente, si rivelano tutt'altro che piacevoli, anche perchè si manifestano in modo pressochè improvviso.


Altra problematica strettamente connessa con la menopausa è certamente l'indebolimento che può riguardare le ossa: durante la menopausa, infatti, capita piuttosto frequentemente che la struttura ossea perda vigore, e nei casi più gravi può perfino manifestarsi un'osteoporosi.


E' molto importante curare la salute delle ossa in questo frangente, per mezzo di una dieta adeguata, possibilmente ricca di calcio, ed anche di un'attività fisica, ovviamente commisurata alla non più giovane età della persona.


Non bisogna trascurare neppure i disturbi di natura psicologica che la donna può vivere nel corso della menopausa: gli scombussolamenti ormonali che caratterizzano questa fase, infatti, possono favorire l'insorgere di stati depressivi più o meno intensi, oppure di condizioni di ansia fondamentalmente immotivata.


Si tratta di condizioni che, fortunatamente, rimangono circoscritte e tendono ad attenuarsi in modo del tutto naturale; in rari casi, tuttavia, può essere certamente preferibile rivolgersi ad uno specialista nel caso in cui le manifestazioni dovessero rivelarsi particolarmente reiterate ed evidenti. 


Un altro aspetto certamente critico della menopausa, o quantomeno potenzialmente tale, è rappresentato inoltre dagli aumenti di peso piuttosto celeri che possono verificarsi in questa fase biologica. 

 

La forma fisica, dunque, può peggiorare in maniera repentina, proprio per via di questo particolare stato fisiologico, come fare dunque a ridurre la presenza di gonfiore addominale in menopausa?

 

Certamente l'attività fisica è fondamentale, dal momento che favorisce la circolazione ed aiuta il corpo a restare atletico nonostante gli sbalzi ormonali. Ovviamente, stiamo consigliando un'attività fisica leggera, adatta all'età della persona ed anche al suo stato di forma.

 

Altrettanto importante è seguire un regime alimentare adeguato, con alimenti semplici e poco elaborati, ricchi di fibre, sali minerali, vitamine e calcio (utilissimo per rinforzare le ossa in una fase in cui tendono ad indebolirsi non poco), e poveri di grassi e proteine animali. Da eliminare vizi poco salutari quali il fumo, l'alcol e l'abuso di caffè, mentre è consigliato bere molto, anche lontano dai pasti.

 

In generale, per scongiurare la possibilità di essere interessate da gonfiori addominali in menopausa, è bene seguire tutti gli accorgimenti utili per superare in maniera serena e senza grossi disturbi questa delicata fase; per ridurre l'entità delle manifestazioni più fastidiose della menopausa è utile utilizzare dei prodotti naturali specifici, come ad esempio gli integratori antivampate.


Gli integratori alimentari per menopausa non solo sono in grado di rivelarsi ottimi per la donna che sta seguendo un regime alimentare specifico per questa fase biologica, ma sono anche, allo stesso tempo, molto utili per attenuare le vampate di calore, disturbo tipico della menopausa di cui si è già detto in precedenza.


Attraverso un regime alimentare idoneo ed altre accortezze, dunque, il gonfiore addominale tipico della menopausa e tutti gli altri disturbi tradizionalmente connessi a questa fase della vita della donna possono essere certamente scongiurati in modo efficace. 

comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Approfondimenti

Menopausa e ritenzione idrica: che relazione c'è?

Menopausa e ritenzione idrica: che relazione c'è? Esiste un legame tra menopausa e ritenzione idrica? Moltissime donne che vivono questa particolare fase della vita, che consiste nella perdita... Leggi tutto

Come fare per dimagrire la pancia in menopausa

Come fare per dimagrire la pancia in menopausa Come fare per dimagrire la pancia in menopausa ? Tantissime donne che vivono questa particolare fase della vita si pongono questa domanda,... Leggi tutto

Curare la ritenzione idrica in menopausa

Curare la ritenzione idrica in menopausa Come si può fare a curare efficacemente la ritenzione idrica in menopausa ? Come risaputo, la ritenzione idrica è uno dei fattori alla base della... Leggi tutto

Top news

Caduta capelli in menopausa: perchè avviene?

Caduta capelli in menopausa: perchè avviene? La caduta dei capelli in menopausa può rappresentare, per molte donne, un problema da non sottovalutare; è tutt'altro che raro, infatti, che... Leggi tutto

Relazione tra cellulite e menopausa

Relazione tra cellulite e menopausa Come mai vi è un legame piuttosto stretto tra cellulite e menopausa ? Per capire bene questo aspetto, è utile capire bene cosa è la menopausa e... Leggi tutto

Come evitare di perdere i capelli in menopausa

Come evitare di perdere i capelli in menopausa Come fare per evitare di perdere i capelli in menopausa ? Moltissime donne che vivono questa partiolare fase della vita, la quale corrisponde, come... Leggi tutto